CONCORSO DOCENTI E ITP 2023: PUBBLICATO IL BANDO, SCADENZA 9 GENNAIO 

Il Ministero dell’Istruzione e del Merito ha dato il via ai nuovi concorsi per l’assunzione in ruolo di oltre 30mila docenti, in linea con le direttive del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR). Pubblicati anche i programmi per ciascuna classe di concorso che sarà bandita e la tabella di valutazione titoli.

I posti sono in totale 20.101 comuni e 9.641 sostegno, di cui

  • 5.166 secondaria di I grado posti comuni
  • 2.480 secondaria primo grado posti  sostegno
  • 12.365  nella secondaria di II grado posti comuni
  • 564  secondaria secondo grado posti sostegno

PARTIAMO DALL’INIZIO…QUALI SONO I REQUISITI PER PARTECIPARE?

  • Di seguito i requisiti di accesso per i posti comuni, di sostegno e di insegnante tecnico-pratico al prossimo concorso per la scuola secondaria.
  • Posti comuni (uno dei seguenti requisiti):
  • laurea coerente con la classe di concorso oggetto del concorso + 24 CFU conseguiti entro il 31 ottobre 2022 Per i 24 CFU bisognerà indicare data di conseguimento oppure
  • laurea coerente con la classe di concorso oggetto del concorso + tre anni di servizio negli ultimi cinque, entro il termine di presentazione della domanda, svolti presso le scuole statali, anche non continuativi, di cui almeno uno specifico oppure
  • abilitazione per la specifica classe di concorso (e naturalmente laurea coerente con la classe di concorso oggetto del concorso).
  • Posti di sostegno:
  • diploma di specializzazione conseguito ai sensi del DM n. 249/2010 per il grado richiesto (il titolo deve essere in possesso entro la scadenza per la presentazione della domanda; è previsto l’inserimento con riserva per chi ha conseguito il titolo estero ed entro la data di scadenza del bando ha presentato la domanda di riconoscimento).
  • Posti di ITP (uno dei seguenti requisiti)::
  • diploma di accesso alla classe di concorso (il requisito sarà in vigore fino al 31 dicembre 2024). oppure
  • abilitazione per la specifica classe di concorso di partecipazione
  • Precisiamo che: per i posti relativi a “Conversazione in lingua straniera, B-02” è altresì considerato quale titolo di accesso valutabile la laurea, la laurea magistrale o il diploma accademico di I o II livello conseguiti nel Paese ove la lingua straniera per cui si concorre è lingua ufficiale. Le eventuali frazionidi voto sono arrotondate per eccesso al voto superiore solo se pari o  superiori a 0,50


COME COMPILARE LA DOMANDA?

Se in possesso dei requisiti di accesso , si può scegliere una regione in cui la classe di concorso è bandita. Si può concorrere per max quattro procedure: una classe di concorso della secondaria di primo grado, una classe di concorso della secondaria di II grado, sostegno primo grado + sostegno II grado.

I passi che il candidato deve compiere per completare correttamente il procedimento di presentazione della domanda sono i seguenti:

1. Accedere alla pagina principale della “Piattaforma Concorsi e Procedure Selettive”, con le credenziali in proprio possesso.

2. Selezionare ISTANZE -> Presenta una domanda e dalla Lista delle istanze scegliere “Concorso per titoli ed esami personale docente della scuola secondaria di I e II grado su posto comune e di sostegno ai sensi dell’art. 3 comma 7 del D.M 205/2023”.

3. Compilare la domanda (cliccando sul tasto “VAI ALLA DOMANDA”).

4. Aggiornare, se necessario, i dati precedentemente inseriti (utilizzando la funzione di modifica).

5. Inserire, se necessario o dove richiesto, l’elenco dei documenti da consegnare contestualmente alla domanda.

6. Inoltrare la domanda (utilizzando la funzione “Inoltra”). L’inoltro deve avvenire entro la data indicata come termine ultimo per la presentazione delle domande. Al momento dell’inoltro, il sistema crea un documento .pdf, che viene inserito nella sezione “Domande presentate” presente nel menù “Istanze”, contenente il modulo domanda compilato.


COME SARANNO LE PROVE?

Il concorso si svilupperà in questo modo:

  • prova scritta
  • prova orale
  • valutazione dei titoli

Sono ammessi alla prova scritta i candidati che presentano domanda di partecipazione al concorso nel rispetto di modalità, termini e requisiti previsti.

La prova:

  • è computer-based;
  • è costituita da 50 quesiti a risposta multipla ognuno dei quali presenta 4 opzioni di risposta, di cui  una sola è corretta. I 50 quesiti sono somministrati a ciascun partecipante in modo casuale;
  • è valida per tutte le classi di concorso e le tipologie di posto di partecipazione (così ad esempio, il candidato che partecipa per due classi di concorso e sostegno sostiene una sola prova scritta); conseguentemente, il risultato ottenuto nell’unica prova svolta è riportato nelle diverse procedure di partecipazione (se conseguo 80/100 e partecipo per la A-12 e la A-22, avrò come punteggio della prova scritta, ai fini della compilazione della GM, 80/100 nella A-12 e 80/100 nella A-22;
  • si svolge nella regione di partecipazione al concorso;
  • ha una durata di 100 minuti, fermi restando i tempi aggiuntivi previsti per i candidati con disabilità, di cui all’art. 20 della L. 104/92, nonché quelli con DSA, di cui all’art. 5 del decreto del Ministro per la PA del 9 novembre 2021 
  • non prevede la previa pubblicazione dei quesiti.
  • verte sui programmi indicati nell’articolo 10 del DM 205/2023

I 50 quesiti costituenti la prova, tutti a risposta multipla, sono ripartiti nella maniera di seguito indicata:

  1. 40 quesiti volti all’accertamento delle conoscenze e competenze del candidato in ambito pedagogico (10 quesiti), psicopedagogico (15 quesiti) e didattico- metodologico (15 quesiti);
  2. 5 quesiti sulla conoscenza della lingua inglese al livello B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue;
  3. 5 quesiti sulle competenze digitali relative all’uso didattico delle tecnologie e dei dispositivi elettronici multimediali più efficaci per potenziare la qualità dell’apprendimento.

Non è ancora possibile presentare la domanda. Il Ministero pubblicherà a breve il bando, da cui decorreranno 30 giorni di tempo per la presentazione.

VALUTAZIONE TITOLI E PUNTEGGI

Le commissioni giudicatrici dispongono in totale di 250 punti, di cui:

 100 punti per la prova scritta (punteggio minimo 70, punteggio massimo 100);

100 punti per la prova orale (punteggio minimo 70, punteggio massimo 100);

50 punti per i titoli accademici, culturali e professionali.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quindici − 9 =

Carrello